© 2019 by Direct Connection | Collaboration : Prospekta.Net
davide@directconnection.co | +41 76 276 81 92 | +352 691 802 819

 

Molti di noi conoscono due o magari anche tre lingue ad un livello sufficiente per andare in vacanza e fare acquisti all'estero. Quando si tratta di fare affari con partner stranieri, però, attenzione: ogni parola che pronunciamo ha un valore ben preciso.

Gli interpreti di conferenza sono quasi dati per scontati nelle organizzazioni internazionali, ma nel mercato privato a volte sono visti come un "male necessario". Dopo aver beneficiato dei nostri servizi, i clienti capiscono subito la nostra funzione essenziale di intermediari linguistici.

La professione d'interprete, con rare eccezioni, richiede uno studio dedicato. Le interpreti trasmettono le informazioni nella loro lingua materna, di solito corrispondente a quella del pubblico, a partire da due, tre o quattro lingue straniere che sono parlate dagli oratori. In fondo, è nella nostra lingua di cultura che ci sentiamo più a nostro agio, no?

Se le lingue vi fanno venire mal di testa, chiedete aiuto a un professionista. Del resto, quando si guasta l'auto, non andiamo certo dal dentista. Una soluzione consona regala risultati positivi a lungo termine. Tutti proviamo il fai-da-te, poi scopriamo le meraviglie che sanno realizzare le persone del mestiere.

Sono tre le modalità di interpretariato principali:

  • interpretazione simultanea

  • interpretazione consecutiva

  • interpretazione di trattativa

Interpretazione simultanea

L'interpretazione simultanea può anche avvenire in chuchotage, ovvero in modalità sussurrata. Da 1 a 4 persone situate vicino all'interprete ascoltano il discorso senza bisogno di cuffie o microfono.

Un'altra possibilità è il sistema bidule, una sorta di valigetta con un microfono per gli interpreti e cuffie per circa 20 ascoltatori che può essere spedita per posta all'organizzatore dell'incontro. Il sistema bidule permette di fare a meno delle cabine e dei tecnici. Le interpreti siedono vicino all'oratore e nel contempo interpretano a bassa voce in un microfono che trasmette la voce alle cuffie indossate dal pubblico. Questa modalità si impiega con piccoli gruppi e riunioni non oltre le 3 ore; anche questa modalità prevede un team di due interpreti.

Se nel luogo della conferenza non è disponibile l'equipaggiamento necessario, l'organizzatore può noleggiare e installare cabine mobili. La tecnologia attuale consente ai clienti di svolgere incontri seguiti da interpreti quasi ovunque.

La simultanea è la modalità più comune, usata ogni giorno presso le istituzioni UE, alle Nazioni Unite e in altre organizzazioni internazionali, oltre che nel mercato privato. Gli interpreti sono seduti in una "cabina" e ascoltano i discorsi pronunciati tramite le cuffie, interpretandoli in tempo reale parlando in un microfono che trasmette la loro voce alle cuffie indossate dagli ascoltatori nel pubblico.

La simultanea esige dall'interprete un elevato grado di concentrazione, per questo nelle conferenze multilingue per ogni cabina, o lingua di arrivo, lavorano due interpreti che si alternano al microfono ogni mezzora. Se le lingue della conferenza, ad esempio, sono tedesco, inglese e italiano, di norma le interpreti al lavoro saranno sei, disponibili per un massimo di 7 ore al giorno con almeno una pausa.

Per il buon esito della conferenza, l'equipaggiamento tecnico e gli ingegneri del suono professionisti sono importanti almeno quanto gli interpreti stessi. Le cabine, i microfoni, le cuffie e gli altoparlanti devono funzionare bene, specie perché gli interpreti non sono necessariamente preparati a far fronte a problemi tecnici che potrebbero presentarsi durante la riunione. In Svizzera alcune aziende sono specializzate in tecnologia di conferenza, per cui i tecnici e le interpreti si conoscono e lavorano insieme facendo squadra.

Interpretazione consecutiva

Questa modalità è richiesta soprattutto quando un gruppo di lavoro invita uno o due oratori che non parlano la stessa lingua del gruppo (es. conferenze stampa, workshop brevi, interviste) e la spesa necessaria per la simultanea appare eccessivo.

In questo caso, l'interprete lavora da una lingua straniera (quella parlata dall'oratore) alla sua lingua materna o di cultura (quella del pubblico) sulla base di appunti che riproduce a intervalli brevi riassumendo leggermente i contenuti. Questa modalità è usata unicamente per incontri brevi.

Una buona presentazione e la fiducia in sé stessi sono essenziali, poiché spesso si accompagna una persona famosa (politici, celebrità, segretari di partito, dirigenti aziendali, etc.) Questa modalità di interpretazione non richiede microfono, cuffie o cabine.

Interpretazione di trattativa

L'interpretazione di trattativa è la modalità ideale al tavolo dei negoziati, in tribunale, durante le interviste, gli interrogatori, le ispezioni o altre visite. L'interprete di trattativa lavora per due o tre ascoltatori, passando senza sosta tra la lingua materna e la lingua straniera, trasmettendo poche frasi alla volta da una lingua all'altra. L'interpretazione di trattativa non richiede microfono, cuffie e cabine.